Il responsive design migliora l’immagine dell’azienda

Il responsive design migliora l’immagine dell’azienda

Che cosa vuol dire costruire, progettare o avere un sito responsive?

Tecnicamente vuol dire avere un sito che può essere visualizzato nel modo corretto su qualsiasi dispositivo. Teoricamente vuol dire dimostrare che l’azienda è interessata a tutti i suoi clienti e si preoccupa dell’uso che fanno del sito internet aziendale.

Un’azienda che punti alla sopravvivenza sul lungo periodo deve necessariamente occuparsi dei suoi clienti e farlo con costanza. Un’analisi dei dati che informi l’azienda sull’identikit dei visitatori del sito che, nel caso di un sito di e-commerce, sono già dei potenziali clienti, è fondamentale.

Sapere da dove si collegano, con quale dispositivo e scegliendo quale visualizzazione (che schermo usano i vostri clienti?), consente di offrire un servizio personalizzato.
Per esempio: se un’azienda si accorge che il numero delle visite da mobile è in forte crescita, è normale che predisponga il sito internet per una visualizzazione ottimale sul “piccolo schermo”.

Mobile first?

Da un paio d’anni a questa parte si è diffusa molto la tendenza del mobile first che blinda un po’ le scelte aziendali alla considerazione che moltissime persone navigano da dispositivi mobile.
La progettazione del design deve partire da questa consapevolezza.

Non tutti sono d’accordo con questa visione ma ormai i tools per la creazione di siti responsive proliferano a testimoniare che non è più un’opzione di progettazione ma un’imperativo. E il ritorno d’immagine per l’azienda va ben al di là del numero delle visite ed incide sulla propria reputazione.

Non hai un sito responsive?

Google l’ha reso ufficiale e dal 21 aprile 2015 infatti, se il tuo sito web non sarà responsive, Google lo penalizzerà o meglio favorirà il posizionamento dei siti web che hanno l’ormai fondamentale caratteristica di essere responsive.

E’ quindi arrivato il momento di pensare responsive, per forza. Tu lo sei?

Attenzione! Questo articolo è stato pubblicato nel 2015 e potrebbero esserci stati degli aggiornamenti a proposito. In caso di dubbi lasciate un commento all'articolo. Grazie.

Scrivi un commento!